Tutori Stagni e Zone Umide del Friuli Venezia Giulia Rotating Header Image

Riprendono le migrazioni alla SIOT

Ieri sera, domenica 13 marzo, complici la pioggia e le temperature miti, sono ricominciate le migrazioni degli anfibi nell’area della Siot. Ci siamo ritrovati in zona alle 18, e al crepuscolo già i primi rospi affrontavano la traversata.

Forniti di potenti torce, sacchetti di tela e gli indispensabili giubbotti catarifrangenti abbiamo pattugliato l’area per più di tre ore, spostando gli animali che si trovavano sul margine della strada e che si attardavano rischiando di finir schiacciati.

Abbiamo incontrati alcune rane dalmatine che avendo già deposto le uova risalivano verso il bosco incrociando quelle ritardatarie che dovevano ancora visitare gli stagni. I rospi invece erano quasi tutti diretti verso gli stagni, con alcune coppie già formate che avevano difficoltà a trovare un punto dove attraversare la recinzione. A fine serata il conto era di circa 200 rospi e 100 dalmatine portate al sicuro dalla parte opposta della strada, e persino una bellissima raganella.

Il traffico per fortuna non è mai sostenuto in questo tratto, e il fatto che fosse domenica ha ridotto ancor più il numero di veicoli sulla strada, ma nonostante i nostri sforzi una trentina di animali non ce l’hanno fatta a raggiungere incolumi l’altro lato della strada compreso un tritone crestato, prima segnalazione per la specie nell’area.

Se volete aiutarci saremo in zona anche nelle prossime sere piovose, dalle 18.30 alle 21 circa. Portate una torcia, e il giubbotto catarifrangente e venite ad aiutare questi animali nel loro tragitto verso (e da) gli stagni! Per informazioni sullo svolgimento delle uscite chiamate Carlo al 347 8001871 dopo le ore 18.

Aggiornamento: anche nelle sere di lunedì 14 e martedì 15 marzo un gruppo di soci e simpatizzanti ha spostato qualche centinaia di anfibi fra rospi comuni (fra cui molte coppie) e rane dalmatine, e ha potuto aiutare anche svariati tritoni punteggiati, uno splendido esemplare di raganella e una giovane femmina di tritone crestato. Purtroppo anche molti anfibi schiacciati dalle (poche ma disattente) automobili, tra cui purtroppo anche numerose femmine e coppie di rospi.

 

raganella

tritone crestato

un giovanissimo esemplare di Rospo Comune

Leave a Reply

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. More information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close